Impariamo a riconoscere le camicie di qualità - Magazine
Questo sito web utilizza i Cookies. Continuando a navigare si acconsente implicitamente all’uso degli stessi. Per saperne di più consultare la nostra cookie policy. Ok
Impariamo a riconoscere le camicie di qualità

Impariamo a riconoscere le camicie di qualità

A un occhio distratto le camicie uomo sembrano tutte uguali. Ma quanta differenza per chi sa riconoscere le camicie di qualità attraverso alcuni dettagli inconfondibili!

7camicie può aiutarvi a individuarli per fare un acquisto giusto e consapevole!

Partiamo innanzitutto dal tessuto: è facile riconoscere le camicie di qualità al tatto e soprattutto se vengono indossate, poiché danno quella sensazione di comfort e leggerezza che difficilmente possono ingannare. Il tessuto più pregiato per le camicie uomo eleganti è il Popeline (fresco, leggero e leggermente lucido) mentre per quelle casual troviamo ad esempio l’Oxford (dalla trama più grossa) il denim e il lino.

Un altro dettaglio fondamentale è certamente il colletto: nelle camicie di qualità la fattura è perfetta e in quelle con il colletto italiano spesso vengono inserite delle bacchette estraibili che garantiscono una maggiore rigidità e la classica piegatura.

Anche i bottoni sono importanti: le camicie di qualità potrebbero averli in madreperla. Anche lo spessore è ben riconoscibile: i bottoni non possono essere molto piccoli e devono presentare uno spessore di 2/3 millimetri per permettere una abbottonatura agevole e sicura.

Inoltre potete controllare anche altri aspetti, come la perfetta continuazione del motivo stampato lungo le cuciture della camicia, le rifiniture, gli inserti di rinforzo e le ribattute.

Insomma, i tempi cambiano velocemente, ma le camicie di qualità restano a lungo nel vostro guardaroba!

Posted on 27/10/2016 Guida allo stile 575

Menu